Nuovo Marker per il Carcinoma Ovarico

HE4 NUOVO MARKER PER IL CARCINOMA OVARICO

L’HE4 è un marcatore, approvato dalla FDA, in grado di fornire un significativo contributo ai mezzi diagnostici attualmente disponibili nella diagnosi ed il follow-up del tumore ovarico

Da pochi anni è presente sul mercato un test diagnostico in grado di discriminare in maniera precoce tra cancro dell’ovaio, cisti o masse ovariche benigne e carcinoma endometriale. Tale test prevede il dosaggio dell’HE4 (HUMAN EPIDIDYMIS GENE PRODUCT), una glicoproteina identificata inizialmente nell’epididimo, ma che rivela una sua normale espressione nelle cellule epiteliali del tratto respiratorio superiore, nel pancreas e nelle cellule epiteliali dell’apparato riproduttore. Diversi recenti studi hanno dimostrato che l’HE4 è over-espressa nel cancro dell’ovaio, evidenziandolo come probabile marker sierologico di questa neoplasia. Sulla base di nuove evidenze l’HE4 è stato quindi suggerito come marker complementare al CA125 nella valutazione del rischio di malignità.

 

 

 

 

Il CA125 risultava essere l’unico marcatore nella diagnosi di cancro epiteliale dell’ovaio. Questo marcatore presenta delle limitazioni, quali elevati tassi di falsi positivi e di falsi negativi e questo ha reso necessario lo sviluppo di nuovi marcatori in grado di discriminare la diversa natura di eventuali masse pelviche presenti nelle donne.

L’esame può essere eseguito su un semplice prelievo di siero e potrà essere richiesto (e da noi suggerito) in associazione al dosaggio del CA 125.

Il dosaggio di HE4, in associazione con il CA125, può essere inserito nel pannello delle analisi preliminari previste in caso di fecondazione assistita, al fine di tutelare la paziente e lo stesso medico dalla possibile insorgenza di una patologia maligna a seguito dei cicli ormonali previsti dalla procedura di fecondazione.

SI ESEGUONO LE ANALISI SENZA RICETTA MEDICA E I PRELIEVI TUTTI I GIORNI COMPRESO IL SABATO DALLE 7.30 ALLE 9.30

 

 

SESSO MASCHILE

  1. lavarsi le mani con acqua e sapone ed asciugarsi
  2. retrarre il prepuzio, lavare accuratamente con acqua e sapone l’orifizio dell’uretra e la zona circostante, sciacquarsi con acqua ed asciugarsi
  3. tenendo retratto il prepuzio emettere la prima parte delle urine senza raccoglierla
  4. raccogliere direttamente nel recipiente sterile la seconda parte
  5. richiudere accuratamente il contenitore in modo che l’urina non fuoriesca durante il trasporto

 

Per ulteriori informazioni contattare direttamente il laboratorio 0442-511464 oppure inviare una richiesta al seguente indirizzo mail info@bio-research.it