Giornata mondiale della fibromialgia

Domenica 10 maggio, presso la Gran Guardia di Verona, si è svolto il convegno sulla fibromialgia che ha riscosso un successo ben oltre le aspettative. La scelta della data non è casuale, infatti ieri 12 maggio è stata la Giornata Mondiale della Fibromialgia, ma nonostante esista una giornata mondiale questa malattia non è ancora sufficientemente conosciuta e riconosciuta, non a caso il convegno si intitolava: “Fibromialgia: un problema sanitario e sociale che deve emergere”. Erano presenti il Presidente Piercarlo Sarzi Puttini e il Vicepresidente Egidio Riva di AISF ONLUS di Milano che hanno aperto la giornata, a seguire sono intervenuti il Dott. Alberto Batticciotto, il Dott. Marco Cazzola, il Dott. Pierangelo Sgiarovello, il Dott. Gianniantonio Cassisi e infine il Dott. Domenico Minuto Direttore sanitario delle Terme di Sirmione. Gli interventi hanno approfondito le tematiche inerenti le certezze e le novità, il programma riabilitativo, il supporto psicologico e le terapie complementari in ambito fibromialgico. La platea ha partecipato attivamente e molto attentamente alla giornata dando un riscontro positivo agli sforzi fatti dalle organizzatrici Francesca Brunello, Maria Grazia Rinaldi e Maria Teresa Coppetta.
Ci auguriamo che il messaggio di positività e la maggior informazione si diffondano arrivando a far si che la malattia sia riconosciuta tra le malattie croniche arrivando ad essere invalidante. La giornata è terminata  con la degustazione di un ottimo risotto alla veneta che ha così allietato una giornata impegnativa ma ricca di soddisfazione.
Ringraziamo: l’Assessore Anna Leso del Comune di Verona, il Sindaco Flavio Tosi, l’Assessore ai servizi sociali della Regione Veneto Luca Coletto, i Sindaci e i Vicesindaci dei Comuni di Bovolone, Oppeano e Isola Rizza e non per minore importanza tutte le ammalate che hanno partecipato. Un sentito grazie da tutto noi.

aisf